Build 2014: Il menù Start tornerà prossimamente in Windows

Il Build è una conferenza organizzata dalla Microsoft, che si tiene ogni anno a San Diego, durante la quale vengono mostrati i nuovi prodotti in sviluppo. Tra i vari annunci, è stata mostrata una versione preliminare di ciò che gli utenti hanno richiesto a gran voce negli ultimi tempi: il menù Start.

In Windows 8 gli sviluppatori hanno cambiato il funzionamento del tasto e del menù Start: il primo era diventato invisibile, il secondo era diventato una schermata a sé stante. Le numerose critiche e le esigue vendite hanno fatto capire all’azienda di Redmond che occorreva maggiore omogeneità tra l’interfaccia a finestre (rappresentata principalmente dal desktop) e quella Modern, che caratterizza schermata Start e Modern app.

windows_8_start_screen_900x507

Da così…

Da ciò è nato Windows 8.1: un maxi-aggiornamento (tanto da sembrare un nuovo sistema operativo) che ha riportato il tasto Start lì dove gli utenti lo hanno visto da Windows 95 in poi; ma lasciando pressoché invariata la schermata Start.

Ora, tra i vari annunci che si sono susseguiti in questi giorni, sul palco ha trovato posto anche un’anteprima del nuovo menù Start in chiave Modern UI. Attenzione: non una schermata Start, in cui ci sono le varie “mattonelle” che consentono l’avvio dei programmi; ma un vero e proprio menù, ripreso da Windows 7 e potenziato dalle live tiles. E’ stata mostrata, inoltre, l’app Mail in esecuzione all’interno di una finestra, esattamente come una qualsiasi applicazione.

windows_start_menu_windowsed_app_900x506

… a così.

Terry Myerson, Vice Presidente Esecutivo in Microsoft, ha voluto sottolineare due punti ben precisi:

  • Un eventuale menù Start non andrà a rimpiazzare la schermata Start che oggi tutti conosciamo. Si tratta, infatti, di due facce di una stessa medaglia: la schermata Start è destinata agli utilizzatori di dispositivi touch (come i tablet); mentre il menù Start è destinato agli utilizzatori di mouse e tastiera. Non è stato confermato, ma ci appare probabile, la possibilità di scegliere liberamente l’una o l’altra modalità.
  • Quanto mostrato è solamente un’anteprima: fino al rilascio tutto può cambiare. Rilascio che è ancora ignoto: Myerson ha parlato di “next iteration of Windows”, senza specificare se intendesse un aggiornamento di Windows 8.1 o il futuro Windows 9.

Tra Windows 8.1, Windows 8.1 Update ed ora il menù Start, pare che Microsoft abbia ascoltato le lamentele degli utenti ed stia correndo ai ripari; anche se la domanda che tutti ci poniamo è: non poteva pensarci prima?

– – –

Fonte: WindowsBlog